Il Pedibus in Italia e all'estero

Assessore premiazioneLe origini del PediBus sono attribuite al progetto "Safe Routes to School" sviluppato per la prima volta negli Anni Settanta a Odense, città danese nota non soltanto per il novellista Andersen, ma per essere una "città laboratorio" della cultura per una nuova mobilità urbana. A quei tempi il paese scandinavo registrava in Europa il piu' alto tasso di mortalità infantile per incidenti stradali e il progetto si era rivelato in grado di ridurne il numero. La letteratura francese e quella svizzera concordano invece nell'attribuire l'idea all'australiano David Engwicht che nel 1991 inventò "The Walking Bus".
A prescindere da queste ipotesi, il progetto trova le proprie origini nelle linee direttive e negli obiettivi indicati nel Progetto 'Città sane' presentato a Ottawa nel 1986 dall'Oms, nella conferenza mondiale su Ambiente e Sviluppo tenuta nel 1992 a Rio de Janeiro e in particolare in 'Agenda XXI' (Programma Globale di Azione sullo Sviluppo Sostenibile), e ha come diretto progenitore la 'Conferenza europea sulle città sostenibili' tenuta ad Aalborg (Danimarca) nel 1992.
A diversi anni di distanza, la campagna "I Walk to school" ("Io vado a scuola a piedi") è una realtà in tutto il mondo e inizia diffondersi anche in Italia. Negli Stati Uniti organizzazioni, amministrazioni governative, scuole e studi operanti nel settore sono riuniti nel movimento "Safe Routes to School" (SRTS), di cui fanno parte le diverse forme di Walking school bus dei paesi anglosassoni. In Francia, come in Italia, il progetto e' noto con il nome latino "Pedibus" ("Le pédibus, une idée qui avance pour une école écolo", recita lo slogan). In Belgio (di lingua frencese) il servizio si chiama "Ramassage scolaire à pied", in Germania "Schulwegbegleitung", in Catalogna "Camins Escolars".

Comunque la si chiami, l'iniziativa celebra la sua giornata mondiale, "Walk to school day", il primo mercoledi di ottobre. Il sito ufficiale della manifestazione è www.iwalktoschool.org. Testimonial per l'edizione 2010 negli Stati Uniti la first lady Michelle Obama, sostenitrice di "Let's move", campagna americana che si propone di insegnare ai bambini uno stile di vita che includa un’alimentazione più sana e preveda un maggiore esercizio fisico.

In Italia, il Comune di Monza, con 6.000 bambini coinvolti nella manifestazione, si conferma capofila e referente per tutta la penisola del "Walk to school Day" e ha messo a punto un piano di mobilità scolastica, denominato Archimedes, per confrontarsi con i più avanzati modelli di gestione della mobilità urbana che sono stati sviluppati a livello europeo.

Il Pedibus in Liguria
A livello regionale, un gruppo di operatori di ASL3 Genovese e delle altre ASL liguri, in collaborazione con i Comuni, le scuole e altri enti, ha realizzato un sito web - www.pedibusliguria.net - per far conoscere l'iniziativa, consentire la comunicazione tra tutti i soggetti interessati e costituire una rete di soggetti che collaborino alla promozione dell'attività fisica e di stili di vita sani e sostenibili.

Il Pedibus in Italia:
Piedibus Padova,  Pedibus Sacile, Pedibus Bicibus Montebelluna, Pedibus Milano, Pedibus Como, Pedibus Trieste, PediBus Treviso, Pedibus Gorizia, Pedibus Firenze,Pedibus Pinerolo, Pedibus Montecchio Maggiore, A scuola senza macchina

 

Comune di Arenzano (GE) - Via S.Pallavicino, 39 - 16011 Arenzano (GE) -Tel. +3901091381 - Fax.+390109138222 - P.I. 00449500107
Sito realizzato da Ufficio CEDRedazione Ufficio Associazionismo e volontariato - Area V